Main Dopo il trapianto di capelli
Maggiori informazioni

Dopo il trapianto di capelli

Il periodo successivo a un trapianto di capelli professionale presso Bank Of Hair

La parte più importante del trattamento è il trapianto di capelli e si può già guardare ai risultati. Tuttavia, dopo l’intervento è necessario prestare attenzione all’autotrattamento. Dove prima c’erano delle chiazze calve, dopo qualche settimana cresceranno nuovi capelli, di cui potrete essere felici. Le parrucche e i parrucchini che avevate a causa della vostra perdita di capelli diventeranno un ricordo del passato e i vostri nuovi capelli vi daranno un aspetto naturale e sano sulla testa. Anche la zona donatrice si riprenderà in breve tempo e sicuramente non rimarrà calva. Non dovete pensare alle cicatrici perché alla fine non ce ne sono. Le aree in cui sono stati trapiantati i capelli sono molto più sensibili e hanno bisogno di più tempo per guarire. Anche in questo caso, però, la crosta formata dal sangue secco inizia a dissolversi dopo soli 10 giorni e si può tornare alla vita di tutti i giorni.

 

I tempi di guarigione sono solitamente fissi. Nei primi giorni dopo il trapianto di capelli, può verificarsi un leggero sanguinamento nell’area donatrice. Questo è normale finché non si forma una crosta. Dopo la formazione della crosta, non si verifica più alcun sanguinamento. È sempre consigliabile far eseguire un intervento da uno specialista. Se il trattamento post operatorio viene eseguito con cura e da un’équipe esperta, l’intervento non lascerà cicatrici. Alla fine dei 12 mesi, avrete capelli pieni e folti.

 

I seguenti suggerimenti e consigli

Dopo l’intervento, si riceve una cuffia che viene tirata sopra il bendaggio sulla testa e sul collo per proteggere dagli agenti esterni. Il tappo può essere tolto di nuovo a casa. Non toccare i follicoli piliferi appena trapiantati. La sera dopo l’intervento è consigliabile dormire possibilmente sulla schiena. Il giorno successivo, il bendaggio sulla nuca può essere rimosso senza esitazione. Per i primi cinque giorni è necessario utilizzare il farmaco fornito. Seguire le istruzioni dello specialista.

Nella prima settimana dopo l’intervento non si devono consumare alcol, aspirina o tabacco. Alcuni pazienti possono manifestare un leggero gonfiore intorno agli occhi e al viso dopo il trapianto di capelli. Il gonfiore si attenuerà dopo 3 giorni. Il gonfiore è causato dall’anestesia e dalla gravità. L’assunzione dei farmaci corretti ridurrà il gonfiore. Il giorno successivo al trattamento sarete ben ristabiliti. Non ci sarà alcun ostacolo alla vostra partenza. Dopo un mese, sarete di nuovo in grado di praticare sport. Il contatto con l’acqua e con il sole è possibile anche in seguito. Non dimenticate un cappello o una protezione solare.

 

Consigli per una corretta cura dei capelli dopo un trapianto di capelli professionale

Il primo giorno dopo il trapianto, i capelli devono essere lavati secondo le istruzioni del medico. Si applica una lozione e dopo 45 minuti si risciacqua delicatamente con acqua tiepida e pulita e i capelli devono essere lavati solo con uno shampoo medicato. Questo processo viene solitamente ripetuto per 10 giorni. È opportuno evitare l’acqua calda e lo sfregamento o il grattamento energico. Leggeri massaggi con la punta delle dita sul cuoio capelluto dopo l’ottavo giorno favoriscono la circolazione sanguigna della pelle e quindi la crosta si stacca più facilmente. Lo sforzo fisico e gli additivi chimici come gel o spray per capelli sono sconsigliati per le prime due settimane dopo il trattamento. Se si seguono le istruzioni, è possibile vedere i meravigliosi risultati del trapianto dopo poche settimane e guardare ai risultati dopo soli dodici mesi.